Da questa pagina si può accedere al catalogo completo di tutte le opere:

Madonna con il Bambino e i santi Giuseppe, Giovanni Battista, Elena, Caterina d’Alessandria

Autore: Jacopo Negretti detto Palma il Giovane (1548-1628) Data: 1580-1581 circa Tecnica e supporto: olio su tela Dimensioni: 142 x 95 cm Inventario: P 214 Del dipinto, attribuito da Gustavo Frizzoni a Palma il Giovane, si conserva il disegno preparatorio all’Albertina di Vienna (n. 1692r), pienamente rispondente nella composizione ma più tradizionale nella rappresentazione dei…

Orazione nell’orto del Getsemani

Autore: Pietro Ricchi (1606-1675) Data: 1643-1645 circa Tecnica e supporto: olio su tela Dimensioni: 102 x 72 cm Inventario: P 427 In origine, come ha mostrato il restauro condotto nel 1992 da Alberto Sangalli, la figura di Cristo era rappresentata a braccia allargate e distese in gesto di accettazione del sacrificio (ispirato a un celebre…

I bicchieri alla tavola del conte Luigi Tadini

Autore: Manifattura veneziana Data: Ultimo quarto del XVIII secolo Tecnica e supporto: vetro Dimensioni: variabili Inventario: I vetri alla tavola del conte Tadini 1. Bicchiere troncoconico, decorato a stelline incise a mola, due esemplari, H 504 – H 505 2. Calice con stelo a balaustro e coppa decorata a rotina con motivi zoomorfi e vegetali…

Ritratto di Jacopo Menochio

Autore: Giovanni Ferrari detto il Torretto (Crespano del Grappa, 1744 – Venezia, 1826) Data: 1785 circa Tecnica e supporto: terracotta Dimensioni: h. 55 cm Inventario: F 10 La corretta attribuzione del bozzetto a Giovanni Ferrari, detto il Torretto (o Toretti) e l’identificazione come bozzetto preparatorio per il monumento a Jacopo Menochio innalzato in Prato della…

Ritratto di Uberto Pallavicino

Autore: Giovanni Ferrari detto il Torretto (Crespano del Grappa, 1744 – Venezia, 1826) Data: 1786 Tecnica e supporto: terracotta Dimensioni: h. 50 cm Inventario: F 11 La corretta attribuzione del bozzetto a Giovanni Ferrari, detto il Torretto (o Toretti) e l’identificazione come bozzetto preparatorio per il monumento a Uberto Pallavicino innalzato in Prato della Valle…

Madonna di Loreto

Autore: Bernardino Campi (Cremona 1521 – Reggio Emilia 1591) Data: 1572 Tecnica e supporto: olio su tela Dimensioni: 170×112 cm Inventario: P 75 Il dipinto, firmato e datato «Bernardinus Campus crem[onensi]s f[ecit] 1572», fu realizzato per la chiesa dei minori conventuali di San Francesco a Cremona. Dopo la soppressione del convento nel 1798, l’opera fu…

Ritratto d’uomo con boccale

Autore: Giacomo Ceruti (Milano, 1698-1767) Data: 1737 circa Tecnica e supporto: olio su tela Dimensioni: 90×70 cm Inventario: P 480, Legato Francesco Zitti, 1953 Presentato di tre quarti, con il busto leggermente ruotato, l’uomo stringe tra le mani una brocca piena di vino appoggiata su un ripiano e guarda lo spettatore accennando un sorriso beffardo.…

Ritratto di frate

Autore: Paolo Maria Bonomino (Bergamo, 1703-1779) Data: 1740-1750 circa Tecnica e supporto: olio su tela Dimensioni: 90×78 cm Inventario: P 506, Legato Francesco Zitti, 1953 Il frate cappuccino con in capo una berretta scura tiene un libro, che sporge vistosamente dalla cornice, e rivolge allo spettatore uno sguardo intenso e malinconico. Nel corso del restauro…

Sei tazze da caffè con piattino

Autore: Napoli, Real Manifattura delle Porcellane di Capodimonte e Giovanni Caselli (Castagnola Val d’Aveto, PC, 1698 – Napoli 1752), decoratore Data: Metà del XVIII secolo Tecnica e supporto: Porcellana dipinta e dorata Dimensioni: 6,5 x 8 ø x 11 cm (la tazza); 2,2 x 13,5 cm (il piattino) Inventario: H 50 – H 55 Le…

Le pitture e le sculture di Antonio Canova

Autore: Faustino Tadini Data: Venezia, Stamperia Palese 1796 Tecnica e supporto: Dimensioni: Pp. [6], 86, [3]; 1 tav.; in 8° Inventario: Nel 1796 Faustino Tadini pubblica Le sculture e le pitture di Antonio Canova pubblicate fino a quest’anno 1795, con dedica a Francesco Pesaro, procuratore di San Marco. Il volume è diviso in due parti:…

Violino “Il Sebino”

Autore: attribuito a Bergonzi o alla sua scuola Data: sec. XVIII Tecnica e supporto: Dimensioni: 210 x 591 (+ 12 bottone) x 45 (+ 31 ponticello) mm Inventario: Stm 045 La tradizione vuole che lo strumento sia stato acquistato dal conte Luigi Tadini per il figlio Faustino e quindi sia passato in uso, dopo il…

Madonna con il Bambino

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Monumento funerario di Maria Cristina d’Austria

Autore: Incisore e disegnatore: Jacob Merz, da Antonio Canova Data: 1805 Tecnica e supporto: acquaforte e bulino su carta Dimensioni: 56,2×44,6 cm il foglio; 40,4×36,4 cm l’inciso Inventario: C 395 Il foglio, dipinto e inciso da Jakob Mertz, riproduce il Monumento a Maria Cristina d’Austria (Vienna, Augustinerkirche), una tra le più fortunate invenzioni canoviane. L’esecuzione…

La vestale Tuccia

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Battesimo di Cristo

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Andata al Calvario

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Suonatore di chitarra

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Le ore del conte Tadini

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Ritratto di Dama

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Il timbro di Commodo

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Stele Tadini

Autore: Antonio Canova (Possagno, 1757 – Venezia, 1822) Data: 1819-1821 Tecnica e supporto: marmo di Carrara Dimensioni: 220×124,5 cm Inventario: Cappella Nel 1818 il conte Luigi Tadini, che aveva ormai concluso l’allestimento del proprio museo nel palazzo di Crema, matura l’ambizioso progetto di arricchirlo con una scultura di Canova. Il Conte pensava ad una testa…

La Religione

Autore: Antonio Canova Data: 1786-1787 Tecnica e supporto: terracotta, cera e legno Dimensioni: 55x37x25 cm Inventario: F 14 La Religione, modellata intorno al 1786-1787, è il bozzetto originale per la colossale figura in marmo prevista da Antonio Canova per la tomba di Clemente XIII nella basilica di San Pietro, scolpita tra il 1783 e il…

Il giudizio di Paride

Lo straordinario centrotavola realizzato da Tagliolini acquistato dal conte Luigi Tadini

Copia della Stele Tadini

Il rilievo documenta il primo incontro tra Giovanni Maria Benzoni e l’arte di Antonio Canova

Ritratto di Isaac Newton

La celebrazione di Luigi Tadini come mecenate, educatore e benefattore, è al contempo la rappresentazione dell’incontro più significativo della giovinezza di Benzoni.

Sant’Antonio di Padova

La celebrazione di Luigi Tadini come mecenate, educatore e benefattore, è al contempo la rappresentazione dell’incontro più significativo della giovinezza di Benzoni.

Beneficenza del conte Tadini

La celebrazione di Luigi Tadini come mecenate, educatore e benefattore, è al contempo la rappresentazione dell’incontro più significativo della giovinezza di Benzoni.

Ritratto di Lady Mary Wortley Montagu (?)

Autore: William Greatbach (1802-ca. 1885) e Luigi Marinoni (Lovere, 1826-1908) Data: 1861, 1879-1903 Tecnica e supporto: litografia, tempera e inchiostro su carta Dimensioni: Inventario: Biblioteca Storica, Miscellanea Marinoni II, MS 16 L’ immagine riproduce il ritratto inciso da William Grewbatsh pubblicato nell’edizione delle Letters di Lady Wortley Montagu curata da Wharncliffe – Moy Thomas (London,…

Medagliere garibaldino

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Autoritratto

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Il generale nel giardino

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

La Primula

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

I rimasti

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Una via di Gadames

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Ecce Homo

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

La pensosa

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

L’Alpino morente

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Il figlio di Caino

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Altopiano di Bossico

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Monti di Kassala

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

1927 – Nudo africano

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Veduta del Lago d’Iseo

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni