Accessibilità – Lombardia Facile

L’accessibilità è la possibilità di entrare in ogni luogo senza incontrare difficoltà o barriere.
Accessibilità è anche ricevere informazioni facili da capire.
Negli ultimi anni per le persone con disabilità è più facile e comodo andare in giro.
In questi ultimi anni
i mezzi di trasporto pubblici sono sempre più accessibili e ci sono sempre più servizi per accogliere al meglio persone con qualsiasi disabilità.
Purtroppo però
ci sono ancora dei luoghi turistici che non sono completamente accessibili.
Per questo motivo
tante persone con disabilità devono preparare il loro viaggio un po’ di tempo prima per essere sicuri di poter visitare quei luoghi.

Per aiutare le persone con disabilità
a organizzare al meglio un viaggio turistico, Regione Lombardia insieme ad alcune associazioni di persone con disabilità ha promosso il sito internet Lombardia Facile, Su questo sito internet ci sono tanti dati, informazioni e consigli che possono essere molto utili per organizzare al meglio una gita o un viaggio.

A questo link, le informazioni relative all’accessibilità della Galleria dell’Accademia Tadini a Lovere e della Sala Mostre (Atelier del Tadini).

Raggiungibilità e accesso ai percorsi

Parcheggio

In piazza Garibaldi sono presenti 7 posti auto a pagamento e uno riservato a titolari di pass disabili; per raggiungere l’ingresso del museo si supera il gradino del marciapiede o in alternativa si utilizza lo scivolo del passo carraio posto a 20 metri e si percorrono circa 70 metri di marciapiede in lastricato a tratti sconnesso.

In alternativa in via Paglia si trovano 35 posti auto, di cui uno riservato a titolari di pass disabili; per raggiungere l’ingresso principale del museo si percorrono circa 100 metri pavimentati in lastricato a tratti sconnesso, superando un attraversamento pedonale con marciapiede privo di scivolo.

Informazioni per i visitatori

Ingresso ridotto per il visitatore con disabilità e un accompagnatore. All’ingresso è disponibile una brochure con la mappa del museo e delle opere principali, ed è possibile scaricare la App Accademia Tadini Lovere con testi scritti con font ad alta leggibilità Bianco&Nero e

Le opere sono provviste di didascalie collegate attraverso un QR CODE al sito del Museo.

Contattando preventivamente l’Accademia, è possibile concordare visite guidate o attività didattiche specificamente rivolte a persone con disabilità.

Accoglienza

Sotto il porticato di ingresso si trova l’infopoint biglietteria. Operatori museali offrono informazioni e accoglienza.

Ingresso

Si supera un cancello e si accede al porticato dell’Accademia, pavimentato in lastricato. Sul lato destro, si trova l’ingresso principale del museo che presenta in successione: 3 gradini, altri 3 gradini, una scala di 30 gradini. Le persone con mobilità ridotta possono accedere dall’ingresso posto sulla sinistra percorrendo in sequenza: un tratto di 1 metro in ciottolato, 15 metri in lastricato compatto e raggiungere l’ascensore che conduce gli ambienti al piano nobile e al secondo piano nei quali ha sede il museo.

L’ascensore ha le seguenti caratteristiche:

  • larghezza porta 80 cm, spazio interno cabina 118×115 cm
  • pulsantiera interna in Braille e a rilievo
  • segnale visivo e acustico di arrivo al piano
  • campanello di emergenza.

Servizi igienici

Il servizio igienico attrezzato per persone con disabilità è collocato al secondo piano della Galleria dell’Accademia e ha le seguenti caratteristiche:

  • antibagno con porta scorrevole larghezza 88 cm
  • lavabo sospeso (spazio frontale 110 cm)
  • bagno con porta scorrevole larghezza 87 cm
  • wc a pavimento (altezza 49 cm, spazio frontale 110 cm, laterale destro 32 cm, laterale sinistro 110 cm, maniglione sul lato destro).

Percorsi museali  

Il percorso espositivo si sviluppa nelle sale al primo e al secondo piano (A) . Le sale sono visitabili senza ostacoli.

Al centro del cortile dell’Accademia si trova la Cappella (Bche ospita la Stele Tadini di Antonio Canova. Si accede alla Cappella dal cancello di ingresso dell’Accademia, superando in sequenza: 10 metri pavimentati in lastricato; 15 metri pavimentati in ciottolato a tratti sconnesso; 2 gradini (h 11 e 15 cm), una porta a 2 battenti (larghezza 60 cm ciascuno).

A fianco dell’opera è esposta una copia in gesso destinata all’esplorazione tattile da parte di persone con disabilità visiva, realizzata nel 2015 in collaborazione con il Museo Anteros di Bologna e il contributo di Regione Lombardia e di sponsor privati. E’ disponibile un testo scritto in braille.

Aula didattica

L’aula per le attività didattiche (C) si affaccia sul cortile dell’Accademia, a piano terra. Lo spazio antistante è pavimentato in ghiaia. Si accede all’aula dal cortile superando due gradini (h 5 e 2 cm) e una porta a 2 battenti (larghezza 50 cm ciascuno).

Atelier del Tadini / Sala mostre 

Per raggiungere la sala delle esposizioni temporanee (Atelier del Tadini, D), le persone con disabilità motoria possono richiedere di accedere con l’auto al giardino Tadini (E) utilizzabile per il carico/scarico del visitatore. Si superano una soglia (h 2 cm), una porta a battenti (larghezza totale 2 metri) e si utilizza un elevatore per raggiungere la sala espositiva, ampia e visitabile senza ostacoli.

La sala è dotata di bagno attrezzato per persone con disabilità.

La scheda relativa all’Accademia Tadini può essere consultata sul sito Lombardia Facile al seguente link .

Nel 2016 Regione Lombardia ha sottoscritto con il Centro per la Salute del Bambino e il Comitato Italiano per UNICEF il “Protocollo d’Intesa per la promozione delle competenze genitoriali attraverso la diffusione del programma “Nati per Leggere” e del progetto “Baby Pit Stop”.

Il Protocollo ha come principale obiettivo la promozione dei diritti delle bambine e dei bambini, in particolare il diritto alla salute, all’allattamento e alla lettura in famiglia come fattore di sviluppo affettivo e cognitivo, e riconosce musei e biblioteche come luoghi di crescita formativa e culturale della persona e quindi attenti alle esigenze delle cittadine e dei cittadini in ogni fase della loro vita.

I Baby Pit Stop UNICEF (BPS) sono ambienti protetti, nei quali le famiglie possano prendersi cura delle proprie bambine e dei propri bambini. L’Accademia Tadini, che si riconosce nella definizione di museo “accessibile” prevista da Icom, ha voluto realizzare un BPS per fare del museo un luogo accogliente.

Il Soroptimist International Club Iseo ha raccolto questa richiesta nell’Anno Soroptimista 2023 e ha realizzato questo spazio accogliente, certificato UNICEF, a disposizione delle piccole visitatrici, dei piccoli visitatori e delle loro famiglie.

Il Baby Pit Stop è a disposizione delle famiglie negli orari di apertura del museo.