Da questa pagina si può accedere al catalogo completo di tutte le opere:

Il gruppo della lettera (Il segreto, o La giovane sposa)

Autore: Manifattura di Meissen, da un modello di Michel-Victor Acier (Versailles, 1736 – Dresda, 1799) Data: 1774-1775 Tecnica e supporto: porcellana dipinta e dorata Dimensioni: h. 24,8 x 19,5 x 13 cm Inventario: H 9 A partire dal 1733, la Manifattura di Meissen era stata diretta dallo scultore Johann Joachim Kändler, la cui lunga attività…

Il sogno di San Giuseppe

Autore: Felice Cappelletti (Verona. 1698 a. – Verona?. post 1738) Data: 1720-1722 Tecnica e supporto: Olio su tela Dimensioni: 59 x 46,5 cm Inventario: P 279 La piccola tela risulta acquistata da Luigi Tadini a Verona, presso il “marangon guercio di san Nazzaro” per 9 lire con l’attribuzione al pittore veronese Felice Cappelletti (TADINI 1828),…

I bicchieri alla tavola del conte Luigi Tadini

Autore: Manifattura veneziana Data: Ultimo quarto del XVIII secolo Tecnica e supporto: vetro Dimensioni: variabili Inventario: I vetri alla tavola del conte Tadini 1. Bicchiere troncoconico, decorato a stelline incise a mola, due esemplari, H 504 – H 505 2. Calice con stelo a balaustro e coppa decorata a rotina con motivi zoomorfi e vegetali…

Ritratto di Jacopo Menochio

Autore: Giovanni Ferrari detto il Torretto (Crespano del Grappa, 1744 – Venezia, 1826) Data: 1785 circa Tecnica e supporto: terracotta Dimensioni: h. 55 cm Inventario: F 10 La corretta attribuzione del bozzetto a Giovanni Ferrari, detto il Torretto (o Toretti) e l’identificazione come bozzetto preparatorio per il monumento a Jacopo Menochio innalzato in Prato della…

Ritratto di Uberto Pallavicino

Autore: Giovanni Ferrari detto il Torretto (Crespano del Grappa, 1744 – Venezia, 1826) Data: 1786 Tecnica e supporto: terracotta Dimensioni: h. 50 cm Inventario: F 11 La corretta attribuzione del bozzetto a Giovanni Ferrari, detto il Torretto (o Toretti) e l’identificazione come bozzetto preparatorio per il monumento a Uberto Pallavicino innalzato in Prato della Valle…

Ritratto d’uomo con boccale

Autore: Giacomo Ceruti detto il Pitocchetto (Milano, 1698-1767) Data: 1737 circa Tecnica e supporto: olio su tela Dimensioni: 90×70 cm Inventario: P 480, Legato Francesco Zitti, 1953 Presentato di tre quarti, con il busto leggermente ruotato, l’uomo stringe tra le mani una brocca piena di vino appoggiata su un ripiano e guarda lo spettatore accennando…

Ritratto di frate

Autore: Paolo Maria Bonomino (Bergamo, 1703-1779) Data: 1740-1750 circa Tecnica e supporto: olio su tela Dimensioni: 90×78 cm Inventario: P 506, Legato Francesco Zitti, 1953 Il frate cappuccino con in capo una berretta scura tiene un libro, che sporge vistosamente dalla cornice, e rivolge allo spettatore uno sguardo intenso e malinconico. Nel corso del restauro…

Sei tazze da caffè con piattino

Autore: Napoli, Real Manifattura delle Porcellane di Capodimonte e Giovanni Caselli (Castagnola Val d’Aveto, PC, 1698 – Napoli 1752), decoratore Data: Metà del XVIII secolo Tecnica e supporto: Porcellana dipinta e dorata Dimensioni: 6,5 x 8 ø x 11 cm (la tazza); 2,2 x 13,5 cm (il piattino) Inventario: H 50 – H 55 Le…

Compostiera e zuccheriera

Autore: Manifattura di Meissen Data: 1763-1773 circa Tecnica e supporto: porcellana Dimensioni: 10×11 cm la zuccheriera, 3,3×17,5×13,5 la compostiera Inventario: H 14, h 15 La zuccheriera e la piccola compostiera prodotte nella manifattura sassone di Meissen presentano un decoro tipicamente Rococò, con nastri, cartelle accartocciate, roselline che circondano figure pastorali tratte da incisioni. La marca…

Violino “Il Sebino”

Autore: attribuito a Bergonzi o alla sua scuola Data: sec. XVIII Tecnica e supporto: Dimensioni: 210 x 591 (+ 12 bottone) x 45 (+ 31 ponticello) mm Inventario: Stm 045 La tradizione vuole che lo strumento sia stato acquistato dal conte Luigi Tadini per il figlio Faustino e quindi sia passato in uso, dopo il…

Le ore del conte Tadini

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Ritratto di Isaac Newton

La celebrazione di Luigi Tadini come mecenate, educatore e benefattore, è al contempo la rappresentazione dell’incontro più significativo della giovinezza di Benzoni.

La Fede

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Studio di nudo maschile

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Erma di Antonio Canova

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Paesaggio d’acqua

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Raccolta di liberi sensi

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Donna con bicicletta

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

L’età che tramonta

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Ritratto di Lady Mary Wortley Montagu (?)

Autore: William Greatbach (1802-ca. 1885) e Luigi Marinoni (Lovere, 1826-1908) Data: 1861, 1879-1903 Tecnica e supporto: litografia, tempera e inchiostro su carta Dimensioni: Inventario: Biblioteca Storica, Miscellanea Marinoni II, MS 16 L’ immagine riproduce il ritratto inciso da William Grewbatsh pubblicato nell’edizione delle Letters di Lady Wortley Montagu curata da Wharncliffe – Moy Thomas (London,…

Medagliere garibaldino

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Autoritratto

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Il generale nel giardino

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

La Primula

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

I rimasti

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Una via di Gadames

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Ecce Homo

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

La pensosa

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

L’Alpino morente

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Il figlio di Caino

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Altopiano di Bossico

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Monti di Kassala

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

1927 – Nudo africano

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Veduta del Lago d’Iseo

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni