Da questa pagina si può accedere al catalogo completo di tutte le opere:

Il gruppo della lettera (Il segreto, o La giovane sposa)

Autore: Manifattura di Meissen, da un modello di Michel-Victor Acier (Versailles, 1736 – Dresda, 1799) Data: 1774-1775 Tecnica e supporto: porcellana dipinta e dorata Dimensioni: h. 24,8 x 19,5 x 13 cm Inventario: H 9 A partire dal 1733, la Manifattura di Meissen era stata diretta dallo scultore Johann Joachim Kändler, la cui lunga attività…

Zuppiera biansata con piatto

Autore: Manifattura italiana Data: 1810-1820 Tecnica e supporto: porcellana dipinta e dorata Dimensioni: 28×32,5 cm la zuppiera; 5×33,5 cm il piatto Inventario: H 351, H 181 Per adattarsi alle necessità della famiglia, il servizio della Manifattura di Locré, Russinger e Pouyat acquistato a Parigi è incrementato con l’aggiunta di nuove stoviglie, ispirate nella forma e…

I souvenir del Grand Tour

I souvenir del Grand Tour Sala VII, vetrina V Prende il nome di biscuit una porcellana sottoposta a duplice cottura e non smaltata, dall’aspetto opaco. Il candore del biscuit era ritenuto il più adatto per trasmettere quell’immagine della scultura classica che negli stessi anni era teorizzata da Winkelmann, autore della celebre Geschichte der Kunst des…

La porcellana di Parigi – Manifatture anonime

La porcellana di Parigi – Mercanti, decoratori e manifatture anonime Manteau au vase antique 1. Tazza à litron con bestiame; piattino con pecora, 1802-1810, porcellana, H 113 Tazza à litron e piattino con veduta di porto, 1802-1810, porcellana, H 93   L’obbligo di marcare le porcellane, istituito dal Consiglio del Re nel 1766 per tutelare…

La porcellana di Parigi

Manifattura detta “de la Reine”, rue Thiroux (1776-1806) 1. Compostiera polilobata con decorazione floreale, quattro esemplari, 1775-1797, H 325–H 328   Manifattura di M. A. Houzel 2. Quattro tazze à litron e tre piattini con putti a monocromo, (Allegorie delle arti), 1798-1806, H 105, 106, H 107, H 108 3. Tazza à litron con felino;…

Zuccheriera con decorazione floreale

Autore: Manifattura di Sèvres, Etienne Gabriel Girard (doratore), Henry-François Vincent (doratore), Antoine-Tuissant Cornailles (decoratore) Data: 1790-1800 circa Tecnica e supporto: porcellana Dimensioni: 14x13x14 cm Inventario: H 130 La collezione Tadini presenta una serie oggetti realizzati fabbricati dalla Manifattura Reale di Sèvres, dalle cui marche si sono potuti stabilire l’arco temporale di fabbricazione e, in alcuni…

I bicchieri alla tavola del conte Luigi Tadini

Autore: Manifattura veneziana Data: Ultimo quarto del XVIII secolo Tecnica e supporto: vetro Dimensioni: variabili Inventario: I vetri alla tavola del conte Tadini 1. Bicchiere troncoconico, decorato a stelline incise a mola, due esemplari, H 504 – H 505 2. Calice con stelo a balaustro e coppa decorata a rotina con motivi zoomorfi e vegetali…

Compostiera triangolare

Autore: Manifattura di Wedgwood Data: 1780 circa Tecnica e supporto: terraglia Dimensioni: 3x25x28 cm Inventario: H 134 Manufatti in terraglia erano prodotti in Inghilterra, nella regione dello Staffordshire, già dal Seicento; nel secolo successivo si affermarono alcune fabbriche, come quella di Josiah Wedgwood (1739-1795). Nel 1765 Wedgwood aveva avviato la produzione di un particolare tipo…

Sei tazze da caffè con piattino

Autore: Napoli, Real Manifattura delle Porcellane di Capodimonte e Giovanni Caselli (Castagnola Val d’Aveto, PC, 1698 – Napoli 1752), decoratore Data: Metà del XVIII secolo Tecnica e supporto: Porcellana dipinta e dorata Dimensioni: 6,5 x 8 ø x 11 cm (la tazza); 2,2 x 13,5 cm (il piattino) Inventario: H 50 – H 55 Le…

Compostiera e zuccheriera

Autore: Manifattura di Meissen Data: 1763-1773 circa Tecnica e supporto: porcellana Dimensioni: 10×11 cm la zuccheriera, 3,3×17,5×13,5 la compostiera Inventario: H 14, h 15 La zuccheriera e la piccola compostiera prodotte nella manifattura sassone di Meissen presentano un decoro tipicamente Rococò, con nastri, cartelle accartocciate, roselline che circondano figure pastorali tratte da incisioni. La marca…

Busto di Artemide, Busto di Livia

Autore: Filippo Tagliolini Data: 1790 circa Tecnica e supporto: porcellana biscuit Dimensioni: h. 19,5x8x9 cm; 19,5x8x11 cm Inventario: H 46, H 47 Alla Reale Fabbrica Ferdinandea e a Filippo Tagliolini vanno restituiti due piccoli busti segnalati al n. 8 dell’Inventario Giudiziale (1829) come “Due piccioli busti di marmo con piedestallo, uno cioè di donna, ed…

Servizio da tavola per dodici coperti

Autore: Manifattura di Locré, Russinger e Pouyat, rue de la Fontaine-au-Roy, Parigi Data: 1780-1790 Tecnica e supporto: Porcellana dipinta Dimensioni: varie Inventario: E’ forse in omaggio al nuovo gusto francese che il conte Tadini, probabilmente durante il suo soggiorno a Parigi, acquista un servizio di piatti destinato a esibire anche nel gusto per la tavola…

Il giudizio di Paride

Lo straordinario centrotavola realizzato da Tagliolini acquistato dal conte Luigi Tadini

La Fede

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Studio di nudo maschile

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Erma di Antonio Canova

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Paesaggio d’acqua

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Raccolta di liberi sensi

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Donna con bicicletta

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

L’età che tramonta

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Ritratto di Lady Mary Wortley Montagu (?)

Autore: William Greatbach (1802-ca. 1885) e Luigi Marinoni (Lovere, 1826-1908) Data: 1861, 1879-1903 Tecnica e supporto: litografia, tempera e inchiostro su carta Dimensioni: Inventario: Biblioteca Storica, Miscellanea Marinoni II, MS 16 L’ immagine riproduce il ritratto inciso da William Grewbatsh pubblicato nell’edizione delle Letters di Lady Wortley Montagu curata da Wharncliffe – Moy Thomas (London,…

Medagliere garibaldino

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Autoritratto

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Il generale nel giardino

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

La Primula

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

I rimasti

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Una via di Gadames

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Ecce Homo

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

La pensosa

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

L’Alpino morente

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Il figlio di Caino

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Altopiano di Bossico

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Monti di Kassala

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

1927 – Nudo africano

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Veduta del Lago d’Iseo

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni