Autore: Incisore e disegnatore: Jacob Merz, da Antonio Canova

Data: 1805

Tecnica e supporto: acquaforte e bulino su carta

Dimensioni: 56,2x44,6 cm il foglio; 40,4x36,4 cm l'inciso

Inventario: C 395


Il foglio, dipinto e inciso da Jakob Mertz, riproduce il Monumento a Maria Cristina d’Austria (Vienna, Augustinerkirche), una tra le più fortunate invenzioni canoviane. L’esecuzione del complesso cantiere va tra il 1798 e il 1805. Il foglio, commissionato dallo stesso Canova per rendere nota la fortunata invenzione, risale allo stesso anno.

Come molti collezionisti di opere di Canova, il conte Luigi Tadini si era sforzato di documentare tutti i generi nei quali lo scultore si era impegnato. Il monumento viennese, insieme alla Tomba di Vittorio Alfieri, era considerato tra le più significative rappresentazioni del “Bello sepolcrale”.