La Fondazione Accademia di belle arti Tadini ONLUS e l’Associazione culturale di promozione sociale Luigi Tadini Lovere ETS hanno origine nell’Istituto di belle arti Tadini, fondato di Lovere dal conte Luigi Tadini con il testamento del 12 maggio 1829.

L’atto definisce in modo molto chiaro la forma amministrativa dell’ente e gli attribuiva funzioni conservazione del patrimonio e educative (con le Scuole di musica e di disegno), recepite nelle successive formulazioni dello Statuto.

Con Regio Decreto del 31 marzo 1878, n. 1847 lo Stabilimento di belle arti Tadini era costituito Ente morale, formulazione che ha mantenuto, sia pur con progressivi adeguamenti formali, fino al 2017.

Il 27 maggio 2017 il Consiglio di Amministrazione ha deliberato la trasformazione definitiva nella forma giuridica di Fondazione Accademia di belle arti Tadini ONLUS. L’istanza di riconoscimento giuridico ai sensi del D.P.R. n. 361 del 10/02/2000 è stata accolta dalla Prefettura di Bergamo il 18 gennaio 2018.

Questo importante passaggio istituzionale ha generato una divisione di competenze: la Fondazione Accademia Tadini ONLUS, ente senza scopo di lucro, in conformità al ruolo riconosciuto al “museo” dalla legislazione nazionale (cfr. D. Lgs. n. 42 del 22 gennaio 2004, art. 101), svolge la propria attività di raccolta, studio, conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale conservato nel museo – la Galleria dell’Accademia Tadini e il Museo dell’Ottocento – e nella Biblioteca storica.

Le scuole di musica, le stagioni concertistiche e altre più recenti attività quali la storia contemporanea e la fotografia sono state delegate all’Associazione culturale di promozione sociale Luigi Tadini Lovere ETS.