Madonna con il Bambino (copia da Parmigianino)

Autore: Giovanni Battista Trotti, detto il Malosso (Cremona, 1555 – Parma, 1619) Data: Tecnica e supporto: olio su tela Dimensioni: 204 x 146 cm Inventario: P 4 “4. La Madonna seduta sopra un gruppo di nubi emanando dalla parte superiore del suo corpo raggi di luce: ha il bambino nudo fra le ginocchia, il quale…

La Religione

Autore: Antonio Canova (Possagno, 1757 – Venezia, 1822) Data: 1786-1787 Tecnica e supporto: terracotta, cera e legno Dimensioni: 55x37x25 cm Inventario: F 14 “Sala delle sculture Vi sono in questa sala varj oggetti di scultura, fra i quali meritano particolar attenzione: Un Ercole che sbrana il leone Nemeo, mezzo rilievo in marmo, di scalpello greco.…

Stele Tadini

La Stele Tadini è stata oggetto di un intervento di manutenzione straordinaria effettuata da Cinzia Parnigoni nell’agosto 2021 grazie al contributo di Fondazione della Comunità Bergamasca (Bando 2/2021) e del Circolo Amici del Tadini. Autore: Antonio Canova (Possagno, 1757 – Venezia, 1822) Data: 1819-1821 Tecnica e supporto: marmo di Carrara Dimensioni: 220×124,5 cm Inventario: Cappella, G 1…

Il gruppo della lettera (Il segreto, o La giovane sposa)

Autore: Manifattura di Meissen, da un modello di Michel-Victor Acier (Versailles, 1736 – Dresda, 1799) Data: 1774-1775 Tecnica e supporto: porcellana dipinta e dorata Dimensioni: h. 24,8 x 19,5 x 13 cm Inventario: H 9 A partire dal 1733, la Manifattura di Meissen era stata diretta dallo scultore Johann Joachim Kändler, la cui lunga attività…

Giuseppe e la moglie di Potifar; Susanna al bagno

Autore: Carlo Francesco Nuvolone (Milano, 1609-1661) e Giuseppe Nuvolone (Milano, 1619 – 1703) Data: 1645-1650 circa Tecnica e supporto: olio su tela Dimensioni: 157×118 cm Inventario: P 132, P 133 “281. La casta Susanna che esce dal bagno tentata dai due vecchioni. Opera di Guido Reni. 285. Giuseppe tentato dalla moglie di Putifarre, che fugge…

Zuppiera biansata con piatto

Autore: Manifattura italiana Data: 1810-1820 Tecnica e supporto: porcellana dipinta e dorata Dimensioni: 28×32,5 cm la zuppiera; 5×33,5 cm il piatto Inventario: H 351, H 181 Per adattarsi alle necessità della famiglia, il servizio della Manifattura di Locré, Russinger e Pouyat acquistato a Parigi è incrementato con l’aggiunta di nuove stoviglie, ispirate nella forma e…

La Fede

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Studio di nudo maschile

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Erma di Antonio Canova

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Brocca in bucchero

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Vaso per unguenti

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Vaso per unguenti

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Orazione nell’orto del Getsemani

Autore: Pietro Ricchi, detto il Lucchese (Lucca, 1606 – Udine, 1675) Data: 1643-1645 circa Tecnica e supporto: olio su tela Dimensioni: 102 x 72 cm Inventario: P 427 “376 Cristo nell’orto che prega: un angiolo gli presenta la croce, in lontananza i discepoli che dormono; molti intelligenti vogliono sia opera del Correggio; in tavola.” Luigi…

Paesaggio d’acqua

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Raccolta di liberi sensi

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Autoritratto

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Il sogno di San Giuseppe

Autore: Felice Cappelletti (Verona. 1698 a. – Verona?. post 1738) Data: 1720-1722 Tecnica e supporto: Olio su tela Dimensioni: 59 x 46,5 cm Inventario: P 279 “143. La Sacra Famiglia. S. Giuseppe seduto sopra una panchetta appoggia il capo al tavolo di lavoro e dorme, un angioletto giuoca sul davanti, ed, un altro dietro al…

Ritratto del monaco olivetano Bartolomeo de Martini

Autore: Giovanni Caroto (Verona, 1488 – Verona, tra il 1563 e il 1566) Data: 1534-1537 circa Tecnica e supporto: olio su tela (trasporto da tavola) Dimensioni: 58×46 cm Inventario: P 83 “118. Busto intero rappresentante un monaco olivetano col cappuccio in testa. Nella mano destra tiene un rotolo di carta in cui scorgesi descritta una…

San Guglielmo

Autore: Domenico Riccio detto il Brusasorzi o Brusasorci (Verona, 1516 – Verona, 1567) Data: 1560 Tecnica e supporto: olio su tela Dimensioni: 168×120,5 con cornice; 154×107 la tela Inventario: P 89 “119. S. Guglielmo confessore, che inginocchiato e colle mani in croce fa orazione appiè di un crocifisso incastrato in un masso, sul quale poggia…

Donna con bicicletta

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Vanitas (Putto con teschio, specchio e civetta)

Autore: Ambito di Giovan Battista Barbieri, detto il Guercino Data: 1640 circa Tecnica e supporto: olio su tela Dimensioni: 54 × 70,5 cm Inventario: P 337 “189. Un fanciullo tiene nella mano destra uno specchio col quale riflette alcuni raggi, e colla sinistra si appoggia ad un cranio. Sopra un libro posto nel davanti evvi…

Camice sacerdotale ricamato

Il camice sacerdotale è opera di una manifattura locale attiva nei primi anni dell’Ottocento. Alessandra Civai e Lisa Fracassetti (Scheda Sirbec S0240-00083) hanno identificato come originale il merletto a fuselli presente sul fondo della veste e intorno al collo, mentre il merletto meccanico applicato alle maniche è di fattura posteriore. Il motivo d’interesse del camice…

L’età che tramonta

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

I souvenir del Grand Tour

I souvenir del Grand Tour Sala VII, vetrina V Prende il nome di biscuit una porcellana sottoposta a duplice cottura e non smaltata, dall’aspetto opaco. Il candore del biscuit era ritenuto il più adatto per trasmettere quell’immagine della scultura classica che negli stessi anni era teorizzata da Winkelmann, autore della celebre Geschichte der Kunst des…

La porcellana di Parigi – Manifatture anonime

La porcellana di Parigi – Mercanti, decoratori e manifatture anonime Manteau au vase antique 1. Tazza à litron con bestiame; piattino con pecora, 1802-1810, porcellana, H 113 Tazza à litron e piattino con veduta di porto, 1802-1810, porcellana, H 93   L’obbligo di marcare le porcellane, istituito dal Consiglio del Re nel 1766 per tutelare…

La porcellana di Parigi

Manifattura detta “de la Reine”, rue Thiroux (1776-1806) 1. Compostiera polilobata con decorazione floreale, quattro esemplari, 1775-1797, H 325–H 328   Manifattura di M. A. Houzel 2. Quattro tazze à litron e tre piattini con putti a monocromo, (Allegorie delle arti), 1798-1806, H 105, 106, H 107, H 108 3. Tazza à litron con felino;…

Zuccheriera con decorazione floreale

Autore: Manifattura di Sèvres, Etienne Gabriel Girard (doratore), Henry-François Vincent (doratore), Antoine-Tuissant Cornailles (decoratore) Data: 1790-1800 circa Tecnica e supporto: porcellana Dimensioni: 14x13x14 cm Inventario: H 130 La collezione Tadini presenta una serie oggetti realizzati fabbricati dalla Manifattura Reale di Sèvres, dalle cui marche si sono potuti stabilire l’arco temporale di fabbricazione e, in alcuni…

I bicchieri alla tavola del conte Luigi Tadini

Autore: Manifattura veneziana Data: Ultimo quarto del XVIII secolo Tecnica e supporto: vetro Dimensioni: variabili Inventario: I vetri alla tavola del conte Tadini 1. Bicchiere troncoconico, decorato a stelline incise a mola, due esemplari, H 504 – H 505 2. Calice con stelo a balaustro e coppa decorata a rotina con motivi zoomorfi e vegetali…

L’ingegno (Bozzetto per il Monumento Pesaro)

Nova iconologia di Cesare Ripa perugino. Padova: per Pietro Paolo Tozzi: nella stampa del Pasquati, 1618, pp. 255-256; Accademia Tadini, Biblioteca storica, ATL.G.IV.36 Autore: Giusto Le Court (Ypres, 1627 – Venezia, 1679) Data: 1665-1669 Tecnica e supporto: terracotta Dimensioni: h. 42 cm Inventario: F 12 in preparazione Per saperne di più P. Rossi, I “Marmi…

Compostiera triangolare

Autore: Manifattura di Wedgwood Data: 1780 circa Tecnica e supporto: terraglia Dimensioni: 3x25x28 cm Inventario: H 134 Manufatti in terraglia erano prodotti in Inghilterra, nella regione dello Staffordshire, già dal Seicento; nel secolo successivo si affermarono alcune fabbriche, come quella di Josiah Wedgwood (1739-1795). Nel 1765 Wedgwood aveva avviato la produzione di un particolare tipo…

Ritratto di Iacopo Menochio

Autore: Giovanni Ferrari detto il Torretto (Crespano del Grappa, 1744 – Venezia, 1826) Data: 1785 circa Tecnica e supporto: terracotta Dimensioni: h. 55 cm Inventario: F 10 La corretta attribuzione del bozzetto a Giovanni Ferrari, detto il Torretto (o Toretti) e l’identificazione come bozzetto preparatorio per il monumento a Jacopo Menochio innalzato in Prato della…

Ritratto di Uberto Pallavicino

Autore: Giovanni Ferrari detto il Torretto (Crespano del Grappa, 1744 – Venezia, 1826) Data: 1786 Tecnica e supporto: terracotta Dimensioni: h. 50 cm Inventario: F 11 Il bozzetto è stato riferito a Giusto Le Court da Massimo De Grassi (1998) che sottolineando le affinità con la statua di San Paolo nella chiesa veneziana di San…

Madonna di Loreto

Autore: Bernardino Campi (Cremona 1521 – Reggio Emilia 1591) Data: 1572 Tecnica e supporto: olio su tela Dimensioni: 170×112 cm Inventario: P 75 “341. La Vergine col Bambino, e corona di angioli adoratori. Al basso la santa casa. Opera di Bernardino Campi, il quale vi appose il suo nome coll’anno 1572.” Luigi Tadini, Descrizione generale…

Ritratto d’uomo con boccale

Autore: Giacomo Ceruti detto il Pitocchetto (Milano, 1698-1767) Data: 1737 circa Tecnica e supporto: olio su tela Dimensioni: 90×70 cm Inventario: P 480, Legato Francesco Zitti, 1953 Presentato di tre quarti, con il busto leggermente ruotato, l’uomo stringe tra le mani una brocca piena di vino appoggiata su un ripiano e guarda lo spettatore accennando…

Ritratto di frate

Autore: Paolo Maria Bonomino (Bergamo, 1703-1779) Data: 1740-1750 circa Tecnica e supporto: olio su tela Dimensioni: 90×78 cm Inventario: P 506, Legato Francesco Zitti, 1953 Il frate cappuccino con in capo una berretta scura tiene un libro, che sporge vistosamente dalla cornice, e rivolge allo spettatore uno sguardo intenso e malinconico. Nel corso del restauro…

Sei tazze da caffè con piattino

Autore: Napoli, Real Manifattura delle Porcellane di Capodimonte e Giovanni Caselli (Castagnola Val d’Aveto, PC, 1698 – Napoli 1752), decoratore Data: Metà del XVIII secolo Tecnica e supporto: Porcellana dipinta e dorata Dimensioni: 6,5 x 8 ø x 11 cm (la tazza); 2,2 x 13,5 cm (il piattino) Inventario: H 50 – H 55 Le…

Ritratto di Lady Mary Wortley Montagu (?)

Autore: William Greatbach (1802-ca. 1885) e Luigi Marinoni (Lovere, 1826-1908) Data: 1861, 1879-1903 Tecnica e supporto: litografia, tempera e inchiostro su carta Dimensioni: Inventario: Biblioteca Storica, Miscellanea Marinoni II, MS 16 L’ immagine riproduce il ritratto inciso da William Grewbatsh pubblicato nell’edizione delle Letters di Lady Wortley Montagu curata da Wharncliffe – Moy Thomas (London,…

Medagliere garibaldino

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Autoritratto

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Madonna

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Compostiera e zuccheriera

Autore: Manifattura di Meissen Data: 1763-1773 circa Tecnica e supporto: porcellana Dimensioni: 10×11 cm la zuccheriera, 3,3×17,5×13,5 la compostiera Inventario: H 14, h 15 La zuccheriera e la piccola compostiera prodotte nella manifattura sassone di Meissen presentano un decoro tipicamente Rococò, con nastri, cartelle accartocciate, roselline che circondano figure pastorali tratte da incisioni. La marca…

Busto di Artemide, Busto di Livia

Autore: Filippo Tagliolini Data: 1790 circa Tecnica e supporto: porcellana biscuit Dimensioni: h. 19,5x8x9 cm; 19,5x8x11 cm Inventario: H 46, H 47 Alla Reale Fabbrica Ferdinandea e a Filippo Tagliolini vanno restituiti due piccoli busti segnalati al n. 8 dell’Inventario Giudiziale (1829) come “Due piccioli busti di marmo con piedestallo, uno cioè di donna, ed…

Le pitture e le sculture di Antonio Canova

Autore: Faustino Tadini Data: Venezia, Stamperia Palese 1796 Tecnica e supporto: Dimensioni: Pp. [6], 86, [3]; 1 tav.; in 8° Inventario: Nel 1796 Faustino Tadini pubblica Le sculture e le pitture di Antonio Canova pubblicate fino a quest’anno 1795, con dedica a Francesco Pesaro, procuratore di San Marco. Il volume è diviso in due parti:…

Violino “Il Sebino”

Autore: attribuito a Bergonzi o alla sua scuola Data: sec. XVIII Tecnica e supporto: Dimensioni: 210 x 591 (+ 12 bottone) x 45 (+ 31 ponticello) mm Inventario: Stm 045 La tradizione vuole che lo strumento sia stato acquistato dal conte Luigi Tadini per il figlio Faustino e quindi sia passato in uso, dopo il…

San Filippo Neri e san Roberto Bellarmino

La celebrazione di Luigi Tadini come mecenate, educatore e benefattore, è al contempo la rappresentazione dell’incontro più significativo della giovinezza di Benzoni.

Madonna con il Bambino

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Monumento funerario di Maria Cristina d’Austria

Autore: Incisore e disegnatore: Jacob Merz, da Antonio Canova Data: 1805 Tecnica e supporto: acquaforte e bulino su carta Dimensioni: 56,2×44,6 cm il foglio; 40,4×36,4 cm l’inciso Inventario: C 395 Il foglio, dipinto e inciso da Jakob Mertz, riproduce il Monumento a Maria Cristina d’Austria (Vienna, Augustinerkirche), una tra le più fortunate invenzioni canoviane. L’esecuzione…

Apollo, Pan e Mida

La celebrazione di Luigi Tadini come mecenate, educatore e benefattore, è al contempo la rappresentazione dell’incontro più significativo della giovinezza di Benzoni.

Il generale nel giardino

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

La Primula

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

I rimasti

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Una via di Gadames

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

La pensosa

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

L’Alpino morente

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Il figlio di Caino

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Altopiano di Bossico

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Monti di Kassala

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

1927 – Nudo africano

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Veduta del Lago d’Iseo

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

La vestale Tuccia

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Battesimo di Cristo

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Servizio da tavola per dodici coperti

Autore: Manifattura di Locré, Russinger e Pouyat, rue de la Fontaine-au-Roy, Parigi Data: 1780-1790 Tecnica e supporto: Porcellana dipinta Dimensioni: varie Inventario: E’ forse in omaggio al nuovo gusto francese che il conte Tadini, probabilmente durante il suo soggiorno a Parigi, acquista un servizio di piatti destinato a esibire anche nel gusto per la tavola…

Andata al Calvario

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Suonatore di chitarra

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Le ore del conte Tadini

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Ritratto di dama

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Il timbro di Commodo

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Organo

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Il giudizio di Paride

Lo straordinario centrotavola realizzato da Tagliolini acquistato dal conte Luigi Tadini

Copia della Stele Tadini

Il rilievo documenta il primo incontro tra Giovanni Maria Benzoni e l’arte di Antonio Canova

Ritratto di Isaac Newton

La celebrazione di Luigi Tadini come mecenate, educatore e benefattore, è al contempo la rappresentazione dell’incontro più significativo della giovinezza di Benzoni.

Sant’Antonio di Padova

La celebrazione di Luigi Tadini come mecenate, educatore e benefattore, è al contempo la rappresentazione dell’incontro più significativo della giovinezza di Benzoni.

Ecce Homo

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

Cristo morto sorretto da un angelo

Autore: Pietro della Vecchia detto Pietro Muttoni (Vicenza, 1603 – Venezia, 1678) Data: 1630-1650 circa Tecnica e supporto: olio su tela Dimensioni: 100 x 76 cm Inventario: P 111 “386. Gesù Cristo morto, seduto su di un lenzuolo sopra il sepolcro con un Angelo che lo sostenta. Nell’opera intitolata: Notizie d’ opere di disegno nella…

Le monde des fables

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni

The Mask of Dionysos

Il rilievo, finito nell’estate del 1828, segna il culmine della formazione loverese di Benzoni