homepage > Amici del Tadini

Amici del Tadini


Il Circolo Amici del Tadini


Chi siamo

Il sodalizio “Circolo Amici del Tadini” è un’associazione puramente culturale senza scopo di lucro costituita in Lovere il 4 aprile 1954 in ottemperanza agli auspici di Francesco Zitti, ultimo discendente di una antica famiglia loverese, illustre per tradizione garibaldina e risorgimentale, defunto il giorno 8 ottobre 1953.

Francesco Zitti, redigendo il suo testamento olografo in Lovere il 7 settembre 1952, lasciava gran parte dei suoi beni all’Istituto di Belle Arti Tadini.

Stabiliva inoltre che nella sua casa di abitazione sul lungolago di Lovere, conosciuta come Villa Zitti, dovesse trovare sede un un Circolo Amici del Tadini al quale chiunque sia compreso dell’importanza educativa dell’Istituto stesso e della necessità di renderlo, e conservarlo, libero da ogni influenza di parte e da ogni estranea invadenza, potrà partecipare pagando la quota che verrà stabilita ”.

Dopo la rinuncia alle sede di Villa Zitti a favore dell’ente proprietario, l’Associazione dal 2008 ha attualmente sede a Lovere presso l’Istituto di Belle Arti Tadini in Piazza Garibaldi n. 5.

L’Associazione ha lo scopo di concorrere alla conservazione, alla valorizzazione ed all’accrescimento del patrimonio artistico e culturale della Fondazione Accademia di Belle arti Tadini ONLUS, prestando un valido patrocinio ed un sostegno finanziario per il raggiungimento dei fini culturali ed educativi di interesse generale indicati dal fondatore conte Luigi Tadini nel suo testamento.

Promuove inoltre conferenze, manifestazioni artistiche, pubblicazioni e convegni nell’intendimento di creare una sempre più ampia conoscenza del patrimonio artistico del territorio e finanzia premi di studio destinati a lavori di ricerca finalizzati al medesimo scopo.

L’Associazione nell’anno 2018 conta 80 Soci. Si entra a far parte del sodalizio per cooptazione, dietro presentazione di un altro socio ed accettazione dell’Assemblea dei soci.

Cosa facciamo

Nel corso degli anni, l’Associazione ha promosso diverse iniziative sostenendo con efficacia le strategie della Direzione dell’Accademia.

Tra le iniziative di maggior valore si ricorda la raccolta di fondi desinati all’allestimento del laboratorio di restauro interno al Museo ed alla connessa campagna di restauri di 80 dipinti nel decennio successivo al 1989, pubblicata nel volume I restauri del Tadini.

L’Associazione finanzia ogni anno uno dei concerti della Stagione musicale del Tadini.

Inoltre organizza conferenze, incontri, visite a mostre e città d’arte, aperte alla partecipazione del pubblico.

Tra le iniziative più recenti si ricordano il finanziamento dell’intervento di restauro dello Scalone monumentale d’ingresso a Palazzo Tadini ed il fattivo contributo al restauro della Madonna Tadini di Jacopo Bellini e della sala museale destinata ad accoglierla.

L’Associazione ha iniziato da alcuni anni la pubblicazione di una collana periodica di volumetti chiamati “I Faustini”, diretta da Maria Ines Aliverti e Marco Albertario, destinati alla cura della memoria di nomi illustri loveresi.