homepage > - Il Manierismo a Crema. Un ciclo di affreschi di Aurelio Buso restituito alla città

Notizie


Il Manierismo a Crema. Un ciclo di affreschi di Aurelio Buso restituito alla città

lunedì 14 ottobre 2019

La mostra Il Manierismo a Crema. Un ciclo di affreschi di Aurelio Buso restituito alla città, presenta al pubblico ventisette dipinti murali, opera del cremasco Aurelio Buso de Capradossi (Crema, 1505 circa - post 1582).
Gli affreschi, databili tra il 1560 e il 1580 circa, raffigurano scene mitologiche e provengono dalle sale del piano nobile di Palazzo Alfieri, edificio ancora esistente in via Mazzini 16 a Crema.
Nel 1933 le pitture furono strappate e acquistate da Paolo Stramezzi che li collocò nella villa suburbana detta la Perletta, nel quartiere di San Bartolomeo ai Morti sempre a Crema.
Nel 1963 il collezionista donò cinque frammenti al Museo Civico di Crema e del Cremasco, da poco istituito. Nel 2018 il Comune di Crema ha potuto acquisire dalla stessa collezione altri ventidue dipinti in modo da riunire il ciclo.
Il recupero di questa importante testimonianza consente un confronto con la Fuga in Egitto, opera acquistata dal conte Luigi Tadini come autografo di Aurelio Buso, conservata nella Galleria dell'Accademia Tadini a Lovere.