homepage > - Un arazzo fortunato

Notizie


Un arazzo fortunato

domenica 22 luglio 2018

I tre arazzi, trasportati dall'appartamento alla Galleria all'inizio del Novecento, hanno subito un primo intervento di restauro tra il 1915 ed il 1918 ad opera di Cornelia Mariani, Milano.

Il riferimento ad un antico montaggio rigido trova conferma nelle indicazioni riportate dalla guida di E. Scalzi (1929) che attesta la presenza di cornici in legno, rimosse perché tarlate. In quell'occasione infatti almeno i due arazzi maggiori (D 2 e D 3) ebbero il bordo integrato in blu.

L'arazzo con un episodio legato al ciclo di Troia (inv. D 1), probabilmente il migliore del gruppo, fu restaurato a spese della Regia Soprintendenza (grazie all'intervento del soprintendente Modigliani). Proprio da questo sono partiti Roberta Genta e gli allievi della Fondazione Centro Conservazione e Restauro "La Venaria Reale" (Torino) L'appuntamento è per il mese di settembre 2019.