homepage > Mostre - 82a stagione dei concerti

Mostre


82a stagione dei concerti

lunedì 18 maggio 2009
Impresa a dir poco “ rischiosa”, ma ben riuscita, quella di Dmitri Sitkivetski, di trascrivere per Trio d’ Archi una composizione originale per Clavicembalo di J. S. Bach.
Dmitrj Sikovevskj, violinista vivente, autore di numerose trascrizioni, ha proceduto nel più assoluto rispetto del testo bachiano, prendendo a modello l’interpretazione pianistica di Glend Gould, ma senza il minimo intervento sul testo originale conferendo a ciascuno dei tre strumenti la medesima indipendenza di "parte reale".
L’operazione è innegabilmente rischiosa comportando una trasposizione da uno strumento polifonico ( il clavicembalo ) a tre strumenti ad arco ( violino, viola e violoncello), senza alterare il carattere originale della composizione bachiana.
Sull’ origine di tale composizione, il biografo bachiano Forkel, racconta che il musicista avrebbe scritto il noto brano “Aria con Variazioni” su invito di J. G. Goldberg, un suo allievo che verso il 1740 si trovava al servizio del conte Hermann K. Vonkeyserlink, sofferente di insonnia, per intrattenerlo nelle lunghe ore notturne; egli avrebbe ricompensato il musicista con una coppa di monete d’ oro.

Il concerto è offerto dall'Associazione Amici del Tadini