homepage > Mostre - Prorogata fino a domenica 1 novembre la mostra che fa dialogare antico, moderno, contemporaneo

Mostre


Prorogata fino a domenica 1 novembre la mostra che fa dialogare antico, moderno, contemporaneo

venerdì 4 settembre 2009
Dopo il grande successo riscosso quest'estate, "Quattro collezionisti a confronto", la mostra allestita nelle storiche sale della Galleria dell'Accademia di belle arti Tadini, resterà aperta fino al 1 novembre.

La mostra.
L’idea di questa mostra è nata proprio dal riconoscimento del valore artistico delle opere dell’Accademia da parte di tre noti galleristi e collezionisti d’arte, tre “amici” dell’Accademia, originari di Lovere, Darfo e Pisogne, che da anni lavorano nel settore dell’arte moderna e contemporanea e che con la realizzazione di questo evento hanno voluto rendere omaggio alla loro terra d’origine. Claudia Gian Ferrari, Massimo Minini e Lucien Bilinelli hanno proposto all’Accademia Tadini un progetto di allestimento inusuale quanto affascinante.
 
Tradizione e modernità.
Nell’occasione di questa mostra, alcune delle opere provenienti dalle rispettive collezioni dei tre galleristi sono state inserite nell’attuale percorso museale dell’Accademia e messe a confronto con i capolavori classici abitualmente ospitati nelle sale della Galleria, nel segno di un dialogo fra arte antica e modernità. Un dialogo che trova la sua massima espressione nell'opera concepita appositamente da Giulio Paolini come omaggio alla Stele Tadini di Antonio Canova.
 
L’accostamento di epoche e stili diversi, di capolavori antichi e contemporanei, ha dato vita a una mostra di eccezionale importanza, che ha il pregio innanzitutto di proporre al pubblico la visione di opere provenienti da quattro diverse eccellenti collezioni d’arte, ma anche di valorizzare un museo straordinario come quello dell’Accademia loverese.

La mostra si potrà visitare il sabato dalle ore 15.00 alle 19.00, la domenica dalle ore 10.00 alle 12.00, dalle 15.00 alle 19.00